Informatica e Telecomunicazioni

La rapida evoluzione tecnologica presente in questi anni nel mondo delle imprese, dei servizi e della Pubblica Amministrazione ha fatto crescere l’esigenza di nuove figure professionali che non fossero solamente degli abili utilizzatori di computer sia in forma autonoma che in rete, ma soprattutto tecnici esperti in grado di comprendere, gestire e risolvere problematiche legate all’hardware, al software, alle reti e, più in generale, alle telecomunicazioni.

Il Perito in Informatica e Telecomunicazioni che si viene a formare ha quindi competenze specifiche nel campo dei sistemi informatici e di telecomunicazione, delle reti, dell’elaborazione dell’informazione, delle applicazioni e tecnologie Web.

Il corso di studi proposto dal Pininfarina, punta a sviluppare la poliedricità e flessibilità di questa figura, fornendo una buona preparazione specifica, stimolando la capacità sia di lavorare in gruppo sia di svolgere compiti in autonomia, di accettare gli standard di relazione e di comunicazione richiesti dall'organizzazione in cui opera, ma anche di essere propositivi.

Il diploma di Perito Industriale per l’Informatica e le Telecomunicazioni ha come obiettivo la formazione di una figura tecnica rispondente alle esigenze di un rapido inserimento nel mondo del lavoro nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

 

Nell’indirizzo delineato dal nuovo ordinamento sono previste le due articolazioni: Informatica e Telecomunicazioni.

1) Informatica

Nell’articolazione Informatica si acquisiscono competenze che caratterizzano il profilo professionale in relazione ai processi, ai prodotti, ai servizi con particolare riferimento agli aspetti innovativi e alla ricerca applicata, per la realizzazione di soluzioni informatiche a sostegno delle aziende che operano in un mercato interno e internazionale sempre più competitivo. Il profilo professionale dell’indirizzo consente l’inserimento nei processi aziendali, in precisi ruoli funzionali coerenti con gli obiettivi dell’impresa.

Lo studente è aiutato a sviluppare un approccio razionale, concettuale e analitico, orientato alla realizzazione delle soluzioni e al raggiungimento dell’obiettivo, in contesti di lavoro in squadra. Essendo questo un settore in continua evoluzione, il corso intende fornire gli strumenti della rapidità e della flessibilità ad adattarsi alle innovazioni tecnologiche ed organizzative.

Il nuovo laboratorio di Robotica del Pininfarina permetterà agli studenti di esercitarsi nella programmazione di robot sia industriali sia di servizio.

 

Curvatura robotica del corso di Informatica

Lo scopo è quello di affrontare le problematiche dell'uso dei robot sia a livello industriale che di servizio.

Le attività tipiche del corso vengono affrontate utilizzando, ove possibile, la robotica come campo di applicazione e vengono introdotte nuove attività più legate all'elettronica e alla meccanica per completare le competenze in questo campo.

Le competenze che verranno acquisite sono:

  • Utilizzare le strategie del pensiero razionale (astrazione algoritmica) al fine di utilizzare gli elementi costitutivi di un robot dimostrativo.
  • Rappresentare il diagramma di flusso relativo al funzionamento di un robot didattico traducendo poi il diagramma di flusso in linguaggi di programmazione.
  • Utilizzare i diversi metodi di programmazione dei Robot (da linguaggio o per apprendimento)
  • Riconoscere i diversi tipi di robot, conoscere gli ambiti di applicazione dei robot e saper sfruttare le potenzialità del robot in un ambiente di lavoro;
  • Applicare, dato un modello lavorante in un determinato ambiente, le competenze acquisite al fine di movimentare un robot.
  • Posizionare correttamente oggetti nello spazio e rilevarne posizione e spostamenti.
  • Riconoscere e far funzionale i collegamenti elettronici, saper utilizzare, tramite i protocolli adatti, le comunicazioni per la gestione del robot.
  • Progettare, utilizzare e confrontare gli elementi costitutivi dei robot (architetture meccaniche e tecnologiche).

 

Curvatura WIM - “Web, Interattività, Multimedia

Un gruppo di insegnanti della specializzazione di Informatica intende proporre una serie di attività didattiche, da includersi nei piani di lavoro, finalizzate alla delineazione di un percorso formativo rispetto alla multimedialità e all'interattività in ambito web e mobile.

Tale proposta intende recepire indicazioni e orientamenti tanto dal corrente mercato del lavoro quanto dalle esigenze delle aziende che accolgono in stage i nostri studenti, oltre che dall'aggiornamento e dall'interazione che i docenti hanno intrapreso con realtà differenti da quella scolastica.

L'opportunità che si cerca di cogliere è quindi quella di dare maggiore spazio e connotazione a conoscenze più rispondenti all'attualità della professione.

Tali attività si assumono come interdisciplinari e svolte in un arco temporale che comprende tutto il triennio di specializzazione, su livelli di complessità differenti.

I moduli si svolgeranno nell'ambito orario del 20% riservato alle attività didattiche in autonomia.

Si intendono fortemente raccordati al curricolo, di cui essi sono una ideale estensione ed integrazione; pertanto, nulla verrà accantonato rispetto a quanto indicato in origine dalle linee guida ministeriali.

Su tali moduli, gli studenti potranno essere valutati, in modo che le competenze aggiuntive acquisite possano essere documentate.

Per ogni classe verranno particolarmente rimarcate l'interdisciplinarità e il potenziamento di competenze pratiche nei vari settori con la realizzazione di progetti ai quali è opportuno partecipi larga parte del Consiglio di Classe, ciascun insegnante per il proprio ambito di pertinenza.

Le attività verranno svolte per la quasi totalità utilizzando risorse software Open Source.

Le tematiche affrontate riguarderanno:

  • basi di matematica per applicazioni in ambito grafico;
  • applicazioni didattiche in ambito matematico;
  • microcontrollori e interfacciamento di dispositivi (Arduino);
  • applicazioni interattive (Processing);
  • applicazioni per dispositivi mobili;
  • programmazione web avanzata lato client (JQuery) e lato server;
  • integrazioni multimediali per il web;
  • gestione, realizzazione, produzione di contenuti multimediali;
  • Open Data, Data Visualization, Big Data;
  • interoperabilità tra formati di dati;
  • gestione dei contenuti e utilizzo di CMS;
  • utilizzo di framework per lo sviluppo web;
  • attività integrative e di raccordo nell'ambito della lingua inglese.

Nell’ambito dell’articolazione di Telecomunicazioni il Pininfarina dispone di un’area laboratoriale di nuovissima costruzione, creata e allestita per attività didattiche di esperienza e ricerca. I campi di attività sono quelli delle più moderne tecnologie afferenti alle reti di telecomunicazioni (reti radiomobili e telefonia cellulare, internet, wireless), con l’impiego di strumentazione di misura di ultima generazione e di elevato livello professionale.

 

 

 

Volantino - Informatica