Collegio Docenti

Compiti e funzioni

Il collegio docenti è formato dal personale insegnante di ruolo e non di ruolo in servizio presso l’Istituto ed è presieduto dal Dirigente Scolastico.

Le competenze del Collegio dei docenti stabilite dall'art. 7 del T.U. 297/'74 e successive integrazioni sono:

l'elaborazione del Piano dell'offerta formativa (art. 3 del D.P.R. 08.03.1999, n. 275);

l'adeguamento dei programmi d'insegnamento alle particolari esigenze del territorio e del coordinamento disciplinare;

l’adozione delle iniziative per il sostegno degli alunni diversamente abili e l’applicazione del  protocollo per la accoglienza degli studenti stranieri;

la redazione del piano annuale delle attività di aggiornamento e formazione;

la suddivisione dell'anno scolastico in trimestri o quadrimestri, ai fini della valutazione degli alunni;

l'adozione dei libri di testo, su proposta dei Consigli di interclasse o di classe, e la scelta dei sussidi didattici;

l'approvazione, quanto agli aspetti didattici, degli accordi con reti di scuole;

la valutazione periodica dell'andamento complessivo dell'azione didattica;

lo studio delle soluzioni dei casi di scarso profitto o di irregolare comportamento degli alunni, su iniziativa dei docenti della rispettiva classe e sentiti, eventualmente, gli esperti;

la valutazione dello stato di attuazione dei progetti per le scuole situate nelle zone a rischio;

l'identificazione e attribuzione di funzioni strumentali al P.O.F. con la definizione dei criteri d'accesso, della durata, delle competenze richieste, dei parametri e delle cadenze temporali per la valutazione dei risultati attesi;

la delibera, nel quadro delle compatibilità con il P.O.F. e delle disponibilità finanziarie, sulle attività aggiuntive di insegnamento e sulle attività funzionali all'insegnamento (CCNL).